All’età di cinque anni, questo ragazzo è stato nominato il bambino più forte ed è entrato nel Guinness dei Primati

Il padre di Julian Stroh ha instillato in lui la passione per l’atletica.

Già prima che potesse camminare, il bambino ha iniziato a dondolare.

Giocattoli speciali pesati, frequenti passeggiate all’aperto e gli allenamenti quotidiani del papà hanno tutti contribuito.

All'età di cinque anni, questo ragazzo è stato nominato il bambino più forte ed è entrato nel Guinness dei Primati

Julian imitava i suoi genitori in tutto e ha iniziato a sviluppare massa muscolare fin da bambino.

Il bambino è nato nel 2004 e già nel 2009 è stato nominato il bambino più forte del mondo!

Julian è entrato nei libri dei record in così giovane età e ha iniziato ad essere attivo sui social media, guadagnando un pubblico di più di 3 milioni di persone.

All'età di cinque anni, questo ragazzo è stato nominato il bambino più forte ed è entrato nel Guinness dei Primati

Il giovane personaggio ha continuato ad allenarsi, ma non ha dedicato la sua intera vita allo sport.

Mantiene uno stile di vita attivo e ora, a 18 anni, si sta dedicando alla boxe, anche se al momento non punta a partecipare a grandi competizioni.

All'età di cinque anni, questo ragazzo è stato nominato il bambino più forte ed è entrato nel Guinness dei Primati

Julian si è iscritto all’anno scorso al Stefan Diaconescu College in Romania. Studia bene e guarda al futuro.

Gestisce un canale su una piattaforma di hosting video, con i proventi destinati al suo allenamento e alle spese quotidiane.

Julian è grato al padre per averlo aiutato a diventare famoso e spera che presto anche il resto del mondo conoscerà suo fratello minore, che ama sollevare pesi.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

All’età di cinque anni, questo ragazzo è stato nominato il bambino più forte ed è entrato nel Guinness dei Primati
Una nuova auto e 1.000 dollari da Babbo Natale aiutano una diligente vedova di 69 anni a tirare avanti