Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura

Ogni genitore affronta la difficoltà di tenera una famiglia.

Anche le celebrità non sono immuni, non importa quanto perfette possano sembrare le loro vite idilliache.

Anche loro hanno le loro lotte. Proprio come tutti gli altri, imparano di più su se stessi a causa di questi problemi.

I fan di Sylvester Stallone credevano di sapere tutto quello che c’era da sapere su di lui. Non avevano idea che nascondeva un lato amorevole e devoto della loro famiglia.

Quando ha sposato Sasha Czack nel 1974, aveva 28 anni. I loro due figli, Sage Moonblood e Seargeoh, sono nati a tre anni di distanza.

Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura

Sage era molto conosciuto, soprattutto alla luce della sua sfortunata morte per malattie cardiache nel 2012.

Quando Seargeoh è emerso per la prima volta, le persone lo hanno scambiato per suo fratello maggiore.

In realtà, la sua famiglia lo ha protetto dagli occhi curiosi a causa della sua condizione medica. Rocky Balboa ha subito uno dei suoi colpi più devastanti nel loro soggiorno.

Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura

Quando un medico ha parlato per la prima volta con Seargeoh nella loro casa di Pacific Palisades, aveva solo tre anni.

L’apparizione di Seargeoh in Rocky II potrebbe aver dato speranza ai suoi genitori. Man mano che il bambino cresceva, i suoi genitori hanno riconosciuto che aveva difficoltà a comunicare.

Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura

I suoi genitori pensavano che fosse un “genio silenzioso” poiché poteva scrivere, disegnare e imitare le parole.

Secondo gli specialisti medici, Seargeoh si trova nello spettro autistico. Secondo gli Stallone, la notizia li ha colpiti duramente. “Abbiamo entrambi ceduto”, ha detto Czack, come riportato.

Erano entrambi decisi a fornire a Seargeoh la migliore vita possibile. Poi sono stati spinti a metterlo in una struttura, ma hanno deciso invece di crescerlo a casa.

Anche dopo essersi separati, entrambi hanno fatto del loro meglio per prendersi cura di Seargeoh. L’orario di lavoro di Stallone ha causato complicazioni.

La coppia ha istituito la National Society for Children and Adults with Autism come fondazione di ricerca sull’autismo.

Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura

Czack gestiva l’azienda, mentre Stallone produceva più film per raccogliere fondi.

Il loro matrimonio ha subito a causa delle differenze nelle loro vite, e hanno presentato istanza di divorzio.

Nonostante i suoi impegni lavorativi, Stallone ha fatto del suo meglio per far funzionare la situazione. Ha cercato di seguire gli hobby di Seargeoh, come la pittura e i puzzle.

L’uomo ha notato che Seargeoh ha una memoria straordinaria, ma fa ancora fatica a mettere in pratica ciò che ha imparato.

Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura

Grazie all’assistenza clinica e all’approccio pratico dei suoi genitori,

Seargeoh è riuscito a raggiungere molti traguardi, tra cui il poter mangiare da solo e gestire le sue reazioni in diverse situazioni.

Seargeoh ha una vita tipica per quanto possibile, frequenta un programma di educazione speciale a Pasadena e ha persino la sua stanza.

La maggior parte degli aspetti della vita di Seargeoh rimangono ancora sconosciuti. Sophia, Sistine e Scarlet sono le uniche figlie dell’attore con Jennifer Flavin che sono visibili nei suoi profili social.

Speriamo che Seargeoh possa unirsi alla sua famiglia nell’esprimere il loro amore reciproco, mentre la società diventa più accogliente.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Stallone ha cresciuto suo figlio a casa, lontano dai riflettori, rifiutandosi di metterlo in una struttura
Le persone sono ossessionate dal classico sfogo in italiano di una bambina in età prescolare