Dopo che una famiglia adotta due ragazze, un vicino demolisce la loro casa: il video virale dei due fratelli a sostegno delle loro sorelle

Una famiglia che aveva adottato due bambine si è ritrovata la casa vandalizzata.

Le due figlie adottive sono state oggetto di discorsi d’odio durante l’atto vandalico, ma i loro due fratellini non hanno esitato a difenderle.

La famiglia si è svegliata come al solito, ma quando sono usciti all’aperto, hanno scoperto qualcosa di inaspettato.

La famiglia Hollis è rimasta sbalordita perché sono di una piccola città dell’Illinois, dove questo tipo di cose di solito non accade.

Quando la madre Anne Hollis ha scoperto che la loro casa era stata imbrattata con vernice spray, è rimasta sconvolta.

Dopo che una famiglia adotta due ragazze, un vicino demolisce la loro casa: il video virale dei due fratelli a sostegno delle loro sorelle

I messaggi d’odio che sono stati sprayati sulla loro casa includevano le parole “Andatevene” e “Ritardato”.

Si trattava di un attacco molto serio. La famiglia crede anche che l’adozione delle due bambine con sindrome di Down sia stata la causa di questo.

Anne sostiene che quella giornata ha avuto un profondo impatto sulla sua vita. I suoi figli di 6 e 7 anni hanno realizzato un video per sostenere e difendere le loro sorelle.

Hanno rivolto la parola al pubblico e hanno esortato tutti a smettere di usare la parola “ritardato” con l’aiuto dei loro genitori.

Dopo aver appreso dell’esistenza del loro video, l’iniziativa “Everyone Matters” ha chiesto il permesso di condividerlo. La famiglia Hollis non avrebbe potuto essere più felice di aver acconsentito a farlo.

La storia si è diffusa rapidamente su Internet, e ora il video originale su YouTube ha oltre 1 milione di visualizzazioni. Nel video, i ragazzi tengono delle schede.

Accanto ai nomi delle loro sorelle, appare la scritta “Per Meg e Alina” sulle schede. Le schede vengono utilizzate nel resto del video per sottolineare il loro punto di vista.

Dopo che una famiglia adotta due ragazze, un vicino demolisce la loro casa: il video virale dei due fratelli a sostegno delle loro sorelle

Sulla prima scheda sollevata compare la parola “Realizzando” con la prima lettera del verbo sottolineata.

Questo viene fatto per attirare l’attenzione sull’abuso della parola “ritardato” e per educare gli altri sulla sua inappropriata utilizzazione per riferirsi alle persone con sindrome di Down.

Continuano descrivendo i talenti e le abilità delle loro sorelle, sottolineando come l’etichetta “ritardato” non sia affatto applicabile a loro.

Dopo che una famiglia adotta due ragazze, un vicino demolisce la loro casa: il video virale dei due fratelli a sostegno delle loro sorelle

Hanno poi fornito dettagli sulle caratteristiche delle loro sorelle, dando al pubblico un piccolo spaccato della loro vita.

I ragazzi si sono impegnati a sfatare i miti riguardanti le persone con sindrome di Down. Una volta terminato con le schede, compare un’immagine di tutta la famiglia nel video.

I fratelli chiedono se saresti disposto ad aiutare le loro sorelle. Esortano il pubblico a sostenerle, parlando gentilmente e non in modo negativo.

Vogliono diffondere rispetto, amore e speranza. Come vedrai alla fine del video, è evidente che le loro sorelle non sono “ritardate”.

Dopo che una famiglia adotta due ragazze, un vicino demolisce la loro casa: il video virale dei due fratelli a sostegno delle loro sorelle

Puoi immaginare che qualcuno potesse fare una cosa del genere alla loro casa?

Il fatto che questa famiglia abbia dovuto subire tutto questo è terribile, ma almeno stanno imparando da questa esperienza.

Guarda il video qui sotto:

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Dopo che una famiglia adotta due ragazze, un vicino demolisce la loro casa: il video virale dei due fratelli a sostegno delle loro sorelle
Un cane del rifugio riceve la reazione più bella quando trova la famiglia che pensava di aver perso per sempre