Suo marito le ha scattato una foto nel 1992 e le ha detto: “È l’ultima notte che vivrai”

Non sappiamo mai cosa accade dietro le porte chiuse. Ci sono famiglie che sembrano felici sui social media, ma l’inferno che alcuni membri stanno vivendo è inconcepibile.

Una donna di nome Judy Sharp, vittima di violenza domestica, sta condividendo la sua storia di vita che vuole servire come promemoria che c’è sempre una via d’uscita, devi solo lottare duramente e ricordare che non sei solo.

Suo marito le ha scattato una foto nel 1992 e le ha detto: "È l'ultima notte che vivrai"

Il momento in cui Judy si è sposata con suo marito Mike, sapeva che la sua vita non sarebbe mai stata la stessa.

Era un uomo molto geloso che non le avrebbe permesso di mettere piede fuori casa. Era controllante e lei era disperatamente infelice.

Per essere sicuro che non uscisse di casa nemmeno per un secondo, la lasciava senza soldi e metteva nastri adesivi sulle porte d’ingresso e di uscita di casa che avrebbe poi controllato.

Quando Judy è rimasta incinta del primo figlio della coppia, sperava che la sua vita sarebbe migliorata, ma tristemente le cose sono peggiorate solo e gli abusi che subiva si sono intensificati ulteriormente.

Non solo la insultava come donna, ma la chiamava anche una cattiva madre. Un giorno, mentre era seduta sul divano con i suoi due ragazzi, Mike ha cominciato a insultarla.

Suo marito le ha scattato una foto nel 1992 e le ha detto: "È l'ultima notte che vivrai"

Poi ha preso la macchina fotografica, ha scattato una foto a lei e ai loro figli e le ha detto che era l’ultimo giorno che sarebbe vissuta.

La foto sarebbe servita come ricordo di lei per i ragazzi. Judy è entrata nel panico e ha capito che doveva difendere sé stessa e i suoi figli.

Ha inziato a cercare un rifugio che li accettasse, ma poiché uno di loro aveva l’autismo, non sono stati accettati. L’unica opzione rimasta era affittare una casa, ed è stata esattamente quello che ha fatto.

Judy ha trovato un posto dove stare ed è riuscita a pagare l’affitto per un po’ di tempo grazie ai soldi che era riuscita a prelevare dal conto bancario congiunto.

Suo marito le ha scattato una foto nel 1992 e le ha detto: "È l'ultima notte che vivrai"

Una volta lontana da casa, si è sentita sollevata. Mike li cercava ma non riusciva a trovarli. Alla fine, si è arreso.

Oggi, i figli di Judy sono cresciuti. Ora Sam ha 30 anni ed è un allenatore di nuoto che ha fatto la prova per le Olimpiadi, e Tim, 32 anni, è un artista di successo.

Lei è orgogliosa di loro e felice di aver avuto il coraggio di lasciare un matrimonio abusivo anni fa.

Judy vuole mandare il messaggio che la violenza domestica non dovrebbe mai essere sopportata, da nessuna persona, mai!

Condividi questo articolo con la tua famiglia e i tuoi amici su Facebook.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Suo marito le ha scattato una foto nel 1992 e le ha detto: “È l’ultima notte che vivrai”
Dieci anni dopo aver abbandonato la sua bambina di un anno in una casa abbandonata, questa madre torna e scopre l’inimmaginabile