L’eroe della vita reale: questo ragazzo è rimasto con ustioni di terzo grado dopo essere entrato in un edificio in fiamme

Lo zio salva nipote di 8 anni, correndo in casa in fiamme…

Dopo essere entrato in una casa in fiamme per salvare sua nipote di otto anni, un ragazzo dello stato di Washington sta giustamente ricevendo plausi come un eroe.

Derrick Byrd, 20 anni, ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul viso, sulla schiena e sulle braccia dopo essere entrato di corsa nell’edificio quando si è reso conto che sua nipote era intrappolata.

L'eroe della vita reale: questo ragazzo è rimasto con ustioni di terzo grado dopo essere entrato in un edificio in fiamme

Ha dichiarato: “Anche se mi sono bruciato, sinceramente non mi importava.

Preferivo bruciare io piuttosto che lei. È ancora molto giovane. Ha ancora molte opportunità davanti a lei. È una brava ragazza.”

Si ritiene che l’incendio sia iniziato in una residenza ad Aberdeen, Washington, quando Byrd e altri sei membri della famiglia erano all’interno, inclusa sua sorella Kayla e i suoi tre figli.

L'eroe della vita reale: questo ragazzo è rimasto con ustioni di terzo grado dopo essere entrato in un edificio in fiamme

Quando i suoi nipoti, Junior e Royce, sono saltati da una finestra al secondo piano, Byrd li ha presi al volo.

Mercedes, sua nipote di otto anni, era troppo spaventata per saltare dopo aver visto Kayla cadere dall’alto.

Byrd è rientrato nella casa per salvarla senza pensarci. Poteva sentire le fiamme su di sé in pochi secondi.

L'eroe della vita reale: questo ragazzo è rimasto con ustioni di terzo grado dopo essere entrato in un edificio in fiamme

“Potevo sentire che mi stava bruciando,” ha ammesso.

“L’ho presa, ho tolto la mia camicia e l’ho messa intorno al suo viso così da non farle respirare fumo, e l’ho semplicemente portata fuori il più velocemente possibile.”‘

L'eroe della vita reale: questo ragazzo è rimasto con ustioni di terzo grado dopo essere entrato in un edificio in fiamme

Inoltre, nonostante le sue ferite, Byrd ha dichiarato che lo rifarebbe se necessario. “Ritornerei là dentro e lo farei di nuovo, anche se mi bruciassi di più o morissi.”

In risposta a coloro che lo chiamano un eroe, ha semplicemente dichiarato: “Non posso dire di essere un eroe. Direi solo che non avrei permesso ai miei nipoti di morire.”

Che eroe poco celebrato è Derrick Byrd. I veri colori delle persone emergono in occasioni come queste, e Derrick dovrebbe essere fiero di sé.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

L’eroe della vita reale: questo ragazzo è rimasto con ustioni di terzo grado dopo essere entrato in un edificio in fiamme
Durante un ritardo di cinque ore di un volo, due anziani hanno cercato di sollevare il morale di tutti cantando