“Sotto porte chiuse”: la maltrattata Britney Spears ha fatto sentire la sua voce

Britney Spears, coinvolta in un nuovo spiacevole scandalo, ha deciso di rompere il silenzio.

Dai suoi discorsi pubblici risoluti, i fan hanno tratto conclusioni preoccupanti.

La cantante di successi degli anni 2000 si è trovata improvvisamente in una situazione sgradevole.

Britney Spears ha incontrato per strada a Los Angeles il famoso giocatore di basket di 19 anni Victor Wembanyama, membro della squadra dei San Antonio Spurs.

La cantante ha deciso di scambiare qualche parola con l’atleta e di chiedergli una foto ricordo, ma ha ottenuto qualcosa di completamente diverso.

"Sotto porte chiuse": la maltrattata Britney Spears ha fatto sentire la sua voce

Secondo i media, Britney avrebbe “afferrato” Victor alle spalle, provocando immediatamente la reazione di una delle sue guardie del corpo.

L’uomo ha colpito l’artista con il dorso della mano, facendola cadere a terra. I rappresentanti di Britney hanno subito presentato una denuncia alla polizia.

"Sotto porte chiuse": la maltrattata Britney Spears ha fatto sentire la sua voce

Poco dopo, la celebrità ha deciso di chiarire la situazione pubblicamente.

Britney ha tenuto un discorso sui social media, in cui ha spiegato come sono andate realmente le cose e cosa prova adesso.

"Sotto porte chiuse": la maltrattata Britney Spears ha fatto sentire la sua voce

Innanzitutto, la star ha ammesso di aver subito violenza e traumi in passato.

“Ho riconosciuto l’atleta in un ristorante e ho deciso di avvicinarmi a lui per congratularmi per i suoi successi. C’era molto rumore, quindi l’ho toccato sulla spalla per attirare l’attenzione.

A quel punto, la sua sicurezza mi ha colpita in faccia, quasi facendomi cadere e facendomi perdere gli occhiali”, ha raccontato Britney.

"Sotto porte chiuse": la maltrattata Britney Spears ha fatto sentire la sua voce

La cantante ha sottolineato di essere consapevole di cosa significhi avere l’attenzione ossessiva dei fan.

I suoi sostenitori cercano costantemente di afferrarla, e a volte ci riescono, ma la sua sicurezza non ha mai usato la forza fisica brutale sulle persone e non ha inflitto danni.

“Penso sia importante condividere questa storia e invitare le persone a trattare gli altri con rispetto. La violenza fisica accade troppo spesso in questo mondo.

Spesso dietro porte chiuse. Sono solidale con tutte le vittime e il mio cuore è rivolto a voi tutti!”, ha concluso Britney.

La cantante ha aggiunto che non le sono ancora state presentate scuse pubbliche.

Attualmente, il caso è in mano alla polizia, che probabilmente lo trasmetterà alla procura distrettuale.

Al momento, non sono state avviate accuse penali e probabilmente non saranno formulate.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

“Sotto porte chiuse”: la maltrattata Britney Spears ha fatto sentire la sua voce
Ad eccezione di uno, il bambino ha invitato tutti i suoi compagni di classe alla sua festa di compleanno